I love white pens

Strumenti che adoro: I love white pens!

Le penne bianche sono uno strumento che non dovrebbe mai mancare nell’arsenale di un creativo! Perché sono belle, divertenti e danno una marcia in più alla fantasia! Capita spesso di trovarsi tra le mani un disegno monotono, colorato ma senza spessore. Un disegno piatto! In questo caso basta una penna bianca e tanta creatività per trasformare delle semplici forme in disegni bellissimi!

Queste sono le penne che amo maggiormente: negli anni ne ho provate tante e loro tre non mi hanno mai tradito! Ecco come le utilizzo:

Penne_bianche

  • Hybrid Gel Grip: ha una punta sottile che la rende perfetta per disegnare i dettagli. Mi piace usarla sia sul colore acrilico che sull’acquerello. Mentre si asciuga tende a perdere un po’ di opacità e questo la fa fondere meravigliosamente con il colore di fondo, ma senza perdere in nitidezza! È la mia scelta quando si tratta di decorare le illustrazioni floreali;
  • FIori_acqurello

  • Uni-Ball Signo broad: il segno è bello deciso e lo spessore consistente. Non perde in opacità e risalta alla grande su ogni colore. È l’ideale quando voglio un tratto pulito ed evidente; la utilizzo anche per riempire piccole aree di bianco;
  • Decorazioni_penna_bianca

  • UniPosca PC-1M: è uno tra i più sottili della gamma. Il colore è sempre fluido e coprente (ricordati di agitarlo bene prima dell’uso e di conservarlo in posizione orizzontale!). E’ un must da portare sempre con sé per disegnare praticamente su ogni superficie scura. Ottimo per riempire aree più estese di colore, si difende benissimo anche con i dettagli più minuti!

    Disegno Uni Posca

    Prova anche tu a divertirti con le penne bianche, saranno una fantastica scoperta che non smetterai più di usare 😉

    Penne_bianche_2

Buona creatività!

2 Comments

  • Monoi
    settembre 13, 2017 7:14 pm

    Ciaooo anche io adoro il bianco, ne ho provate tante ma spesso la saturazione mi lasciava a desiderare ma ho trovato buona la sakura gelly roll. Uso anche i pastelli a olio oppure intingo a mo di acquarelle la punta delle matite…e poi insomma rimane sembre la cara vecchia scolorina…cosa ne pensi????

  • Elena
    settembre 14, 2017 8:00 am

    Anche io amo i colori ad olio, sono pastosi e offrono una texture fantastica! Al contrario la scolorina (noi lo chiamavamo “bianchetto” :D), che non mi ha mai convinto tanto. Ha un tratto disomogeneo e poi ha un odore terribile ;D

Leave a Reply